Sentiti libero di arrossire!

“Cosa sei, è carino!”Ma la persuasione non aiuta: anche se non facciamo il panico perché il nostro viso si inonda di vernice, siamo coperti da imbarazzo e vergogna. Di cosa stanno parlando questi sentimenti? E come smettere di arrossire per il fatto che arrossiamo?

Sto davanti a una dozzina di paia di occhi fissi su di me. La pausa dura più di un minuto. Ho dovuto dire qualcosa, ma tutte le parole sono scomparse da qualche parte. Le guance stanno bruciando, fa caldo per me, ma resiste ancora e provo a respirare profondamente – è inutile. Il torace si comprime, un po ‘di fissatura si muove dalla gola. Qualcuno sorride, qualcuno distoglie delicatamente lo sguardo. Soprattutto voglio cadere immediatamente per terra ..

Sotto l’influenza di forti emozioni – rabbia, vergogna, gioia, sorpresa, curiosità – tutti coloro che sono più grandi, che sono più piccoli. Nelle persone con pelle scura, questo non è così evidente, tuttavia, sentono anche come è il loro viso. Alcuni fortunati non attribuiscono alcuna importanza a questo, ma per gli altri, come per me, un blush non invitato diventa un problema quasi insolubile.

Siamo diventati rossi quando siamo stati chiamati al consiglio a scuola, ci arrossiamo ora, quando ci guardano in bianco o ci rivolgono a noi con una domanda. E anche quando la conversazione viene d’amore o su qualcosa di intimo. Tutto ciò che almeno in qualche modo ci influenza personalmente ci getta nel calore! Ci stiamo solo preparando a entrare in una conversazione – ed è già spaventoso: “Improvvisamente lo sono di nuovo …” Siamo imbarazzati e proviamo a superare la nostra naturale inclinazione, ma non viene fuori nulla: una sensazione di vergogna e impotenza si intensifica solo. E poi abbandoniamo le nostre ambizioni, iniziamo a evitare spettacoli pubblici e aziende amichevoli, potremmo avere difficoltà sul lavoro e nelle relazioni con il sesso opposto. Ma arrossire è completamente naturale!

Meccanismo naturale

“Arrossiamo al momento in cui i nostri capillari si espandono, piccoli vasi sanguigni”, afferma il biologo e psicoterapeuta Yakov Kochetkov. – Una tale reazione fisiologica aiuta il corpo a ridurre rapidamente la temperatura della pelle. In persone diverse, si verifica a velocità e intensità diverse. Quando fa caldo, le navi si espandono, dando calore – ecco perché arrossiamo nel calore. Quando fa freddo, le navi sono compresse e siamo pallidi. Tuttavia, dopo un po ‘di tempo, la pelle può congelare e abbiamo un’espansione compensativa, quindi arrossiamo al freddo. “.

Alcune persone tendono a arrossire più forte degli altri. Dipende dal loro temperamento, fisico, caratteristiche della pelle. Questo di solito si manifesta in quelle aree che non sono coperte da vestiti e in contatto direttamente con l’ambiente: viso, orecchie, collo, zona scollatura. Questa funzione è più pronunciata in coloro che hanno una fitta rete di capillari dalla nascita.

Ma arrossiamo non solo per il tempo, ci inondiamo di vernice e quando, ad esempio, un passante casuale guarda con cura noi o qualcuno complimento. Perché sta succedendo? “L’espansione e il restringimento dei vasi sanguigni regolano il sistema nervoso simpatico”, spiega Yakov Kochetkov. –

Quindi, sui rulli decrescenti con donne mature (10 minuti 38 Tadalafil in farmacia porno gay (10 minuti 36 secondi), porno amatoriale (10 minuti 19 secondi).

risponde allo stress (tempo, attività fisica, interesse per noi di altre persone) e atti indipendentemente dalla nostra volontà, portando il corpo a uno stato di “prontezza al combattimento”: il battito cardiaco è più veloce, viene rilasciato l’adrenalina, i muscoli sono tesi. Un sistema nervoso parasimpatico è associato ad esso – al contrario, riduce lo stress protettivo e il corpo si rilassa “.

“Io” e “loro”

Gli animali non arrossiscono – solo le persone arrossiscono. E solo quando ci troviamo tra le altre persone: i bambini non arrossiscono, raramente – anziani, più spesso degli altri – adolescenti. Ma nessuno è pieno di vernice con lui. Questo accade quando improvvisamente ci rendiamo conto che siamo visti. Anche i pensieri su come un’altra persona ci percepisce, possono provocare un’eccitazione che si è arrotolata – e non siamo in grado di far fronte a lui. Non si sa dove sorge la sensazione di vergogna, come se la nostra debolezza, le nostre carenze fossero sfoggiate.

“In tali momenti, l’immagine di una persona fiduciosa e anziana, a cui siamo abituati a ricorrere alla comunicazione, nella vita professionale e talvolta persino personale, dà improvvisamente una crepa”, spiega la psicologa Maria Andrianova. – Ci sembra che l’altra persona sappia di più di noi. C’è un doloroso senso di insicurezza dallo sguardo di qualcun altro e dalla paura di perdere il controllo “. Ci sentiamo miserabili, divertenti e sentiamo la nostra esplicita discrepanza di come vorremmo guardare.

La psicoanalista Marie-Madlen Lessana pensa: “Per avere successo, dobbiamo sembrare fiduciosi. Per fare questo, spesso mettiamo un’armatura impenetrabile. Ma queste armature sono nascoste dal cartone, non corrispondono alla nostra personalità genuina – sensibile e diversificata. Un rossore di vergogna sorge in questo spazio interno: arrossiamo dall’incoerenza interna, dal dubbio in noi stessi. Non sappiamo dove metterci, vorremmo cadere attraverso la terra e il nostro desiderio di evaporare trova una forma fisica. Alcuni dei miei pazienti hanno così paura di diventare rosso che preferiscono non uscire di casa.

“Critica, complimenti, uno sguardo attento o un sorriso: tutti questi sono segni che segnalano come gli altri ci percepiscono”, afferma Maria Andrianova. – ma a volte ci sbagliamo e possiamo “leggere” un sorriso sincero come un sorriso. O accetta ciò che non ha nulla a che fare con noi: un collega aggrotta le sopracciglia perché la sua testa fa male, e ci sembra che ci condanna. Più allarmante, ci sentiamo insicuri, maggiore è la probabilità di tali errori. Sotto la loro influenza, può sorgere un timore di comunicazione, a cui gli esperti includono una paura ossessiva di arrossare – erithrofobia.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Main Menu